Bodypositive radicale Vs Bodypositive mainstream?

Il Bodypositive nasce dai femminismi californiani tra gli anni 80 e 90 del novecento, negli USA vede la sua particolare funzione ma ben si adatta al resto del mondo occidentale.

Nasce da gruppi di donne sovrappeso e obese, femministe, come risposta alla cultura e mercato oppressivi.

Come movimento positivo di accettazione e amorevolezza verso il corpo oppresso e discriminato, si estende ovviamente a altre categorie umane, sesso, identità, condizione corporea.

L’oppressione sistematica dei corpi non conformi a uno standard di mercato, mutuato in standard culturale e estetico, viene spesso confusa con il bodyshaming.

La differenza è sostanziale: essere oppressi perché si è una minoranza indesiderata e messa alla berlina dal mercato e dalla società è diverso dallo sperimentare occasionalmente prese in giro anche pesanti rimanendo comunque conformi agli standard desiderati dalla società e dal mercato, in una parola essere i privilegiati e godere di un privilegio.

Si parla di Bodypositive ‘radicale’ per via delle mistificazioni messe in atto dal mercato e dal falso attivismo: quante volte in Italia parlando di Bodypositive pensiamo subito a membri che propongono prodotti per la cura del corpo o la sua modifica, diete e ‘consigli’ alimentari, merchandising di vario genere, concorsi di bellezza, categorie estetiche ristrette e deliranti discorsi di discriminazione sulla delicata questione dell’obesità?

I principi del movimento vengono messi in discussione da interessi economici: ecco che il Bodypositive ‘mainstream’ vende diete dimagranti e derivati, classifica le persone e le esclude creando nuovi canoni estetici eetichettando in modo sprezzante il Bodypositive originario come Bodypositive ‘radicale’

Siamo davanti a una mistificazione del movimento che va denunciata.

Non esiste il Bodypositive ‘radicale’, esiste il Bodypositive e un bodypositive mainstream che mistifica il movimento, danneggiandolo, per vendere diete, fitness, categorie estetiche, eventi, merchandising e via dicendo.

Tutte ‘cose’ contro alle quali il movimento è nato.

Facciamocene una ragione e se il Bodypositive non fa per noi, andiamo altrove.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...